giovedì 20 novembre 2008

Creare e gestire un blog: La pubblicità

Premetto che se avete in mente di fare milioni di euro esponendo pubblicità nel vostro blog allora questo non è l'articolo che fa per voi.
A meno che non decidiate di aprire un "blog pubblicitario" o un sito e-commerce, ma ovviamente stiamo parlando di cose diverse.

Come tanti altri bloggers/webmasters sconsiglio l'utilizzo di AdSense perchè purtroppo, anche se è il Pay Per Click più remunerativo e di facile utilizzo, non è molto affidabile.
A tante persone hanno eliminato l'account per via di "pseudo-click fraudolenti" e per altri motivi assurdi e anche se permettono di fare ricorso a tale decisione in realtà non rispondono più alle mail e non riattivano più l'account.
Tanti invece si trovano bene e continuano ad utilizzarlo, ovviamente ognuno ha il suo punto di vista sull'argomento.

Ma fortunatamente AdSense non è l'unico programma che permette di inserire nel proprio sito la pubblicità degli sponsor.

In questo post parlerò di 2 siti che attualmente utilizzo e che mettono a disposizione dei bloggers ottimi strumenti pubblicitari e massima serietà: ClickPoint e Teliad.
Resta inteso che facendo una ricerca su internet ne troverete diversi e potrete scegliere di provare quelli che vi ispirano maggiormente.

Per scelta personale delego la maggior parte della pubblicità nella parte finale del mio blog o alla fine di ogni post qualora sia inerente a quanto scritto, questo perchè per me la pubblicità esposta è un ulteriore servizio offerto al visitatore e non una fonte di guadagno primaria e quindi non voglio che gli spazi pubblicitari vengano inseriti massicciamente nella pagina a discapito dei contenuti.
Ma questa è appunto una scelta personale.

ClickPoint
Di tutti quelli che ho provato ClickPoint in questo momento è sicuramente il migliore in assoluto.
Una volta iscritti si ha accesso alla propria homepage da dove sarà possibile vedere tutti gli sponsor disponibili e tutti gli strumenti che si hanno a disposizione.
Gli sponsor sono davvero tanti e tutti offrono la possibilità di integrare il proprio sito con banner pubblicitari di qualsiasi misura.

Una volta entrati nella propria homepage si possono vedere tutti gli sponsor presenti ma non si potranno pubblicare subito i loro banner pubblicitari.
Prima di ciò sarà necessario inviare la propria richiesta, basterà fare un click nella pagina dello sponsor, e solo dopo che quest'ultimo avrà accettato la richiesta si potranno inserire i suoi banner pubblicitari.

Gli sponsor sono tanti e il blog ha solo una pagina quindi potrebbe essere difficile e confusionario pubblicare almeno un banner per ogni sponsor ecco perchè ClickPoint mette a disposizione dei publisher uno strumento che si chiama AdServer.
Utilizzando questa opzione si accede ad una pagina dove è possibile scegliere la grandezza del banner e quali e quanti banner di ogni sponsor utilizzare.
Una volta terminato basterà copiare e incollare il codice che è stato generato nel nostro blog e il gioco è fatto.
AdServer è molto utile perchè nello stesso banner visualizza a rotazione tutti i banner pubblicitari che vi abbiamo caricato su. Quindi nello stesso spazio potremo avere anche 30 banner di 30 sponsor diversi.

Un altro strumento di cui è bene parlare è il Link Wizard.
Questo strumento permette di creare degli annunci contestuali da inserire in ogni post. La creazione è manuale e offre tante opzioni per personalizzare al meglio gli annunci.
E possibile decidere quale sponsor utilizzare, quale categoria di annunci o in alternativa le parole chiave, la grandezza e i colori dei banner ecc.
Questo è molto utile qualora vogliate integrare i post con dei consigli per gli acquisti, come direbbe Costanzo.

Ci sono tanti altri strumenti utili che possono essere utilizzati e sicuramente ClickPoint merita di essere tenuto in considerazione.

Teliad
Teliad è diverso da ClickPoint perchè offre la possibilità di accedere al mercato dei link testuali.
Vendere link testuali non vuol dire far acquistare qualcosa a qualcuno ma semplicemente si percepisce un compenso mensile per l'esposizione di diversi link nel proprio sito. Quindi in questo caso il compenso è deciso a priori e non viene generato da azioni particolari quali i click o le iscrizioni.
Una volta entrati nel sito ed essersi iscritti, Teliad verificherà il PageRank del sito e in base a quello saremo posizionati in una determinata posizione del mercato.
A quel punto dovremo settare le opzioni degli annunci da inserire nel nostro sito, quindi indicare quanti link si è disposti a pubblicare, quanti caratteri da utilizzare e soprattutto in quale parte del sito verranno pubblicati.
In base a tutte queste opzioni si decide a quanto si è disposti a vendere il proprio spazio pubblicitario. Una volta deciso tutto ciò, e solo dopo l'approvazione di Teliad, la nostra offerta verrà pubblicata nella pagina del mercato sul sito di Teliad; lì gli inserzionisti potranno vedere quali sono le offerte che più soddisfano le loro necessità e qualora verrà scelta la vostra sarete contattati.
In base al PageRank Teliad consiglia di fare offerte in certi range questo perchè altrimenti sono più le possibilità di vedere i propri annunci scartati che scelti.
Anche questo è sicuramente da provare!

Attualmente sto utilizzando anche altri siti per vedere come funzionano, qualora mi dovessi trovare bene conto di pubblicare un altro post sull'argomento. Se non dovessi pubblicarlo...mi sa che sarà perchè non mi sono trovato bene.

Creare e gestire un blog: Il PageRank

Il PageRank è un algoritmo di calcolo utilizzato da Google che attribuisce un valore numerico ad ogni pagina web conosciuta dal motore di ricerca.
Tale valore è uno dei fattori che contribuiscono a determinare la posizione di quella pagina stessa nei risultati di ricerca. Da questo si deduce che più è alto il valore del PageRank di quella pagina più sarà alto il posizionamento nelle ricerche, in questo caso, su Google.
Sull'importanza del PageRank ci sono diverse scuole di pensiero.

Alcune dicono che è importante perchè più alto è il PageRank più è alta la possibiltà di avere un'ottima posizione nei motori di ricerca, altri dicono che in realtà esistono siti che fanno anche 2000 visite al giorno nonostante abbiano un PageRank molto basso.
Questo perchè non è solo il PageRank che influisce sul posizionamento nei motori di ricerca ma ci sono anche altri fattori altrettanto importanti quali i contenuti e il grado di ottimizzazione delle pagine.

In ogni caso avere un medio-alto PageRank sicuramente non guasta anche perchè ci sono molti sponsor che decidono di pubblicare la propria pubblicità su un sito solo dopo aver verificato il PageRank del sito stesso.

Google ha una scala di PageRank che va da 0 a 10.
Per intenderci siti come quello di Beppe Grillo o TgCom hanno un PageRank pari a 7 mentre questo blog ha un più che dignitoso PR3.
Se volete verificare il PR del vostro sito lo potete fare cliccando sul questo link.

mercoledì 19 novembre 2008

Creare e gestire un blog: Newsletter, Wap e Contatori

Newsletter
Uno strumento molto utile per permettere ai visitatori di essere aggiornati sui nuovi articoli pubblicati, senza che debbano entrare continuamente nel blog, è la Newsletter.
Purtroppo questo sistema non è ancora supportato da Blogger però, anche in questo caso, ci tornano utili tutti i siti che offrono servizi gratuiti per blog.
Anche per la Newsletter io uso il servizio gratuito di FeedBurner ma se fate una ricerca troverete tanti altri siti che offrono questo servizio.
In ogni caso il funzionamento è sempre lo stesso.
Una volta collegati al sito ed effettuata l'iscrizione ci verrà messo a disposizione un codice che è quello che dovremo inserire nel blog e che ci permetterà di visualizzare il campo della Newsletter.

Il visitatore dovrà soltanto inserire l'indirizzo di posta elettronica nell'apposito campo e cliccare sul link di conferma che riceverà subito nella sua casella di posta elettronica.
A questo punto ogni volta che pubblicherete un post chi ha sottoscritto la Newsletter riceverà una mail e se vorrà potrà entrare nel blog per vedere gli aggiornamenti. All'interno della mail è sempre presente il link per potersi cancellare dalla Newsletter.

Wap
Incredibile ma vero è possibile fare in modo che il blog sia visibile anche dai cellulari! Il tutto ovviamente Gratis!!!
Io utilizzo il servizio offerto da Mofuse e anche in questo caso le operazioni da compiere sono molto semplici e veloci.
Basterà collegarsi al sito, iscriversi e inserire la URL del blog.
Il blog è già visibile dal cellulare!
Per il servizio Wap verrà creata una URL diversa (ad esempio: PensieriContemporanei.mofuse.mobi) che sarà quella che bisognerà utilizzare per collegarsi tramite il cellulare.

Contatori
Se pubblichi dei post e nessuno li commenta non vuol dire che nessuno li abbia letti ecco perchè diventa utile inserire nel blog un contatore di visite.
Quando all'inizio ho creato il mio blog non vi era un contatore di visite e quindi avevo il forte dubbio che nessuno entrasse nel mio sito.
Poco dopo decisi di mettere un contatore e subito notai che in parte mi sbagliavo. In parte perchè all'inizio non è che avessi tanti visitatori ma qualcuno comunque lo avevo.
I contatori possono essere sia interni che esterni.
Un contatore interno non viene visualizzato nel blog ma può essere consultato solo dal blogger/webmaster.
Un contatore esterno viene visto da tutti, così come quello che c'è nel mio blog.
Anche per i contatori esistono tantissimi siti che offrono delle risorse gratuite. Io utilizzo il servizio di Hitstats ma ti basterà fare una ricerca per vedere quanti siti simili ci sono in giro e quanti servizi offrono.
L'inserimento di un contatore in un blog ha una procedura uguale a tante altre operazioni che abbiamo già compiuto.
Basta collegarsi al sito che si è scelto, iscriversi e prelevare il codice da inserire nel blog.
Una volta inserito il codice il contatore sarà subito visibile e funzionante!

martedì 18 novembre 2008

Creare e gestire un blog: Scambio di Feeds o di Links? Meglio BlogUpp!

Una volta creato il tuo blog dovrai cominciare a farne conoscere il contenuto.
Esistono diversi metodi per fare ciò, dal vecchio passa parola ai più moderni RSS.

Feeds
L'acronimo RSS sta per Really Simple Syndication, un documento RSS viene chiamato Feed, e permette, a chi lo sottoscrive, di pubblicare i titoli dei post, o parte di essi, di un altro sito nel proprio.
In questo modo hai la possibilità di integrare il tuo blog con contenuti interessanti, come ad esempio le News dei Tg online, ma anche tu puoi dare la possibilità ad altri di pubblicare i contenuti presenti nel tuo blog.
E' anche un modo per verificare l'aggiornamento di un sito di tuo interesse senza accedervi continuamente, infatti l'aggiornamento dei feeds avviene quasi in tempo reale.

Per leggere o dare la possibilità di pubblicare un feed è necessario un programma, che non va installato, chiamato aggregatore o reader.
In rete ovviamente ne esistono diversi e io ne uso uno che si chiama FeedBurner, che da poco è stato acquistato da Google.

Ma adesso Blogger dà la possibilità di inserirli molto facilmente nel nostro blog.
Ti basterà entrare nel Layout del tuo blog e dal menù "Aggiungi gadget" selezionare "Link per l'iscrizione" inserire il titolo (ad esempio "Sottoscrivi i Feeds) e salvare.
Se invece vuoi essere tu a pubblicare i Feeds di altri siti dovrai selezionare dal menù "Aggiungi gadget" il gadget "Feed".

Links
Lo scambio dei links è molto diffuso e molte volte lo trovi nella categoria "Siti amici", così come nel mio blog, e sostanzialmente si tratta di scambiare il link del proprio sito con quello di altri siti.
Anche se all'inizio ho accettato di scambiare i links con altri siti con il passare del tempo mi sono reso conto che non è tanto utile scambiarsi i links come quanto scambiarsi i Feeds.
Credo che se esiste un interesse nostro per i siti di altri e viceversa debba esistere per via dei contenuti e non per creare una lista di siti amici che i visitatori spesso e volentieri ignorano.
Discorso diverso per i Feeds che potrebbero attrarre di più un visitatore perchè gli danno la possibilità di leggere un post che potrebbe essergli di una certa utilità.
Lo scambio dei links lo sconsiglio e io stesso sto pensando seriamente di togliere la parte dedicata ai "Siti amici" per tenere quella dedicata ai Feeds e a BlogUpp.

BlogUpp
Questo sito l'ho scoperto da poco e quando l'ho visto ne sono rimasto molto entusiasta.
Per me BlogUpp è come se fosse un "Feed Visivo" perchè dà la possibilità di visualizzare la Homepage di un blog in altri blog.
Il funzionamento è molto semplice!
Ti colleghi al sito e una volta inserito il link del tuo blog otterrai un codice da inserire nel tuo sito.
Per inserire un codice nel tuo sito ti basterà cliccare su "Aggiungi gadget" e selezionare "HTML".
Questo è il risultato che si ottiene


BlogUpp! crea uno snapshot del tuo blog e legge il tuo feed RSS regolarmente.
Una miniatura del tuo Blog sarà visualizzata su altri blog che usano BlogUpp!, l'anteprima è accompagnata dal tuo ultimo articolo.
Per ogni 10 impressioni sul tuo blog, esso viene visualizzato a 9 lettori su altri blog.
Il widget che appare sui blog che si uniscono a BlogUpp! contiene il link al tuo blog e mostra l’ultimo articolo pubblicato (quando sposti il mouse sul pannello).
Ogni link cliccato nel widget apre una nuova finestra, non chiude il tuo blog.

BlogUpp non richiede alcuna iscrizione nè scambi di banner, mail o altre informazioni ed è un ottimo strumento per fare in modo che il proprio blog venga visualizzato in tanti altri siti.
Credo che BlogUpp! sarà uno strumento che vedremo presto in tantissimi blog!

lunedì 17 novembre 2008

Creare e gestire un blog: Le foto e i video

Man mano che scriverai dei post ti comincerà a venire in mente di integrarli con foto/immagini o video.
Quando lo fai devi però considerare 2 aspetti: la prima è che tu sia già in possesso del materiale che vuoi pubblicare e la seconda è che se lo devi cercare in rete devi stare attento a non pubblicare del materiale protetto dal copyright.

Ad esempio dal mio blog puoi accedere ad un blog fotografico molto bello e ben fatto, Percorso Fotografia che consiglio vivamente a tutti di visitare, con il quale ho il piacere di scambiare i feeds (argomento che vedremo nei prossimi post), e che a differenza di altri blog lascia parlare principalmente le immagini anzichè le parole.
In questo caso le foto pubblicate sono scattate dallo stesso autore e quindi le può pubblicare senza alcun problema.
Invece se io o qualsiasi altro blogger/webmaster volessimo utilizzare tali foto dovremmo chiedere esplicitamente il consenso all'autore.

Questo non vuol dire che se le foto non sono tue non le puoi pubblicare perchè a tutto c'è un rimedio e a questa nostra necessità viene in soccorso un sito molto utile che si chiama Picapp.
Picapp è un sito che offre la possibilità di accedere ad un vasto archivio di foto e immagini libere dal copyright quindi accessibili a chiunque abbia il bisogno di integrare i propri articoli con foto che in quel momento non si possiedono.

Ovviamente esistono altri siti dello stesso genere quindi basterà che facciate una ricerca con google inserendo "foto sharing" come parole chiave così avrete tutta una lista di siti di foto e immagini!

Stessa cosa per i video.
Il sito più famoso resta sempre YouTube ma anche in questo caso vi basterà cercare "Video Sharing" tramite google, o qualsiasi altro motore di ricerca, per accedere all'elenco di siti che permettono la pubblicazione di video.

In ogni caso vi ricordo di controllare sempre se il materiale può essere pubblicato o se è protetto da copyright!!!

domenica 16 novembre 2008

Creare e gestire un blog: Come iniziare

Sicuramente prima di creare un blog dobbiamo decidere quali saranno i nostri contenuti quindi, anche in base a quello, scegliere il nome da dargli.
Una volta decisi il contenuto e il nome è necessario fare un bel giro su internet per vedere qual è il miglior sito che può venire incontro alle nostre esigenze.

In questo post io scriverò di come creare un blog con Blogger sia perchè è quello che conosco meglio e sia perchè a detta di molti è tra i migliori in quanto permette una facile manutenzione.

Una volta entrati nel sito, www.blogger.com/start o cliccando in alto a destra "Crea blog", questa sarà la schermata visualizzata


Dovrete semplicemente creare un account con Google, potrete crearlo nella schermata successiva e utilizzando un indirizzo mail già esistente, inserire il nome del blog che avete scelto in precedenza e come ultimo passo scegliere il modello che più vi piace tra quelli presenti.

Attenzione all'indirizzo del blog!
Quando inserirete il nome del blog dovrete anche inserire il suo indirizzo e cioè il nome che gli utenti dovranno digitare per potervi accedere (es: http://pensiericontemporanei.blogspot.com/), potrebbe accadere che l'URL che avevate pensato di inserire, che di solito è collegata al nome stesso del blog, non è disponibile in quanto usata già da un altro blogger, quindi quando pensate al nome del blog pensate anche all'indirizzo dello stesso e a qualche valida alternativa.

Una volta che avrete seguito la procedura guidata della durata di circa cinque minuti il vostro blog sarà già visibile su internet, ovviamente sarà vuoto perchè non avrete ancora pubblicato alcun post.
Questo è quello che vedrete


In futuro qualora vogliate potrete cambiare i colori o addirittura cambiare il modello stesso.

Adesso sarà necessario entrare nel Layout per pubblicare il primo post, per fare ciò basterà cliccare in alto a destra su "Entra" o, se è visualizzato, "Personalizza". Nel secondo caso non ci chiederà nome utente e password in quanto abbiamo già fatto il log-in in precedenza.

Questa è la schermata che sarà visualizzata



Tranquilli, niente di complicato! Cliccando su "Aggiungi un gadget" potrete vedere tutto quello che è possibile aggiungere al sito: Archivio, Foto, Sondaggi, News ecc.
I gadget sono di semplice utilizzo e ogni volta che ne aggiungerete uno lo vedrete visualizzato in testa agli altri sotto la scritta "Aggiungi un gadget", a quel punto lo potrete spostare col mouse e metterlo nella parte del blog che più vi piace.

Prima dicevo che dovrete pubblicare il primo post, semplicemente cliccate in alto a sinistra dove c'è scritto "Post" così avrete accesso a questa schermata



Come potete vedere la schermata è molto intuitiva e di semplice utilizzo.
Una volta inseriti il titolo e il corpo del post potrete decidere se cliccare su "Salva adesso", per salvarlo tra le bozze e poterlo rivedere e pubblicare in seguito, oppure su "Pubblica post" per pubblicarlo direttamente sul blog.
Prima di pubblicarlo se volete potrete inserire delle foto o dei video e anche in questo caso potrete posizionarli all'interno del post dove più vi aggrada.
Inoltre potrete inserire le etichette per ogni singolo post.
Le etichette sono molto importanti qualora decidiate di scrivere tanti post su argomenti diversi perchè aiutano i visitatori del blog a cercare i post dello stesso argomento senza doverli guardare tutti, questo è un esempio di etichette (categorie) che utilizzo nel mio blog



In qualsiasi momento potrete aggiungere, cambiare o rimuovere le etichette dai post entrando nel menù "Modifica post".

Non appena avrete terminato di scrivere il post e l'avrete pubblicato questo sarà il risultato finale



Buona scrittura!!!

venerdì 14 novembre 2008

Creare e gestire un blog

Sono passati circa sette mesi dall'apertura di questo blog e sono davvero molto contento e per diverse ragioni.
Sicuramente una è quella di poter scrivere di quello che accade intorno a noi cercando di dare un punto di vista oggettivo, per quanto sia molto difficile da fare e ovviamente non sempre è possibile farlo, e che tra l'altro è anche il motivo principale che mi aveva spinto a creare il blog.
Un'altra è sicuramente dal numero di visitatori che ogni giorno visita il sito.
Questa è stata, ed è ogni giorno, una vera sorpresa perchè mai mi sarei aspettato di arrivare ad avere anche 2-300 visitatori in un solo giorno e oltre 10.000 pagine dopo neanche sette mesi!!!
E questo nonostante non sempre mi sia riuscito di dedicarmi con costanza all'aggiornamento del sito e alla pubblicazione dei post.

Ho notato che la maggiore affluenza di visitatori ho iniziato ad averla quando ho cominciato a pubblicare i post relativi ai metodi di guadagno che girano in internet.
Tra l'altro mi è capitato di entrare in un sito e scoprire, con grande piacere, che erano stati riportati alcuni di questi post.
Visto che è stato argomento gradito sicuramente continuerò a pubblicare altri post sulla stessa materia, ovviamente solo se saranno metodi interessanti.

Torno all'oggetto del post.

L'altro giorno pensavo che quando ho iniziato a cimentarmi nella creazione del blog sono andato in giro per tanti siti e blog per capire come fare certe cose e imparare ad usare diverse funzioni per apportare delle migliorie tecniche al mio blog. Memore di tutto ciò ho deciso di pubblicare una serie di post per dare a chi volesse la possibilità di trovare in un unico posto, questo blog appunto, le principali informazioni che gli potranno servire per creare e gestire un proprio blog.

Premetto che non sono diventato bravissimo di colpo, infatti mi limiterò a scrivere di alcune cose essenziali per iniziare, per le opzioni più avanzate consiglio sempre di visitare i forum e i siti dei bloggers/webmasters più esperti, così come ho fatto e faccio io.

Alla fine se volete potrete comprare il mio e-book...no, scherzo...tranquilli nessun e-book...anzi ne approfitto per ricordarvi di stare attenti a chi cerca di rifilarvi un e-book su come diventare ricchi creando un blog perchè tutto quello che scrivono lo trovate GRATIS pubblicato in tanti siti e blog, perchè come dice Homer nel film "I Simpson": Ma guarda se dobbiamo pagare per vedere una cosa che possiamo gustare gratis in tivì.

lunedì 10 novembre 2008

Guadagnare con internet(?): Le Sure Bets

Continua il mio viaggio tra i meandri di internet per scovare i metodi di guadagno più particolari e che possano offrire qualche possibilità di arrotondare.
Non sempre riesco a provare tutti i metodi di cui scrivo, come ad esempio questo, ma cerco comunque di descrivere il metodo più dettagliatamente possibile. Ovviamente chiunque può inserire i propri commenti ad integrazione di quanto scritto.

Torniamo al metodo in oggetto!

Ogni volta che leggo di un "metodo di guadagno" mi stupisco sempre e mi viene sempre da esclamare "cavolo, è incredibile quante se ne inventano!!!". E' quello che ho esclamato quando ho scoperto quanto è scritto di seguito.

Le sure bets sono le scommesse sicure, cioè quelle scommesse che matematicamente ci permettono di ottenere una vincita di pari importo qualunque sia il risultato dell'evento sportivo sul quale si scommette.

Tutto ciò è possibile grazie alle diverse quote pubblicate dai bookmakers di tutto il mondo.
Questo di seguito è un esempio su una partita e sulle quotazione relative al risultato finale 1X2

Bookmaker
ALFA 1(1,70); X(3,00); 2(6,00)
BETA 1(1,90); X(4,00); 2(5,50)
GAMMA 1(2,00); X(2,50); 2(5,75)

Queste saranno le quote che terremo in considerazione
- GAMMA segno 1 (2,00)
- BETA segno X (4,00)
- ALFA segno 2 (6,00)

Una volta trovate le quote decidiamo la cifra totale da ricavare dalla scommessa, ipotizziamo di voler ricavare 10 euro; a questo punto per sapere quanto puntare su ogni quota dovremo dividere l'importo di 10 euro per la quota stessa
- 10:2 = 5€
- 10:4 = 2,5€
- 10:6 = 1,67€

Totale giocato 9,17€
Totale vinto 10-9,17 = 0,83€

Ovviamente questo importo sarebbe stato più alto qualora avessimo deciso di considerare una cifra più alta di 10 euro.
La cosa migliore da fare sarebbe quella di tenere in considerazione gli eventi che possono avere 2 risultati finali come ad esempio il basket o il tennis.

Pro e Contro

L'unico punto a favore, e scusate se è poco, è dato dalla certezza assoluta di vincere qualunque sia il risultato finale dell'evento sul quale si è deciso di scommettere. Una volta trovate le quote adatte basterà scommettere per vincere!

I punti a sfavore ovviamente sono diversi.
Innanzitutto è molto difficile trovare una sure bet perchè ci vogliono tempo e pazienza da dedicare alla ricerca, tra i vari bookmakers, delle quote che ci permettono di vincere...e i bookmakers non sono pochi.
Una volta trovati è comunque necessario essere già titolari di un conto, non vuoto, per poter effettuare subito la scommessa in quanto gli stessi bookmakers modificano continuamente le quote pubblicate.
Altro punto a sfavore è dato dal fatto che bisognerebbe avere sempre disponibili delle cifre consistenti da scommettere così da assicurarsi una vincita sicura sì ma anche sostanziosa.
Inoltre quando si chiude una scommessa ci si ritrova ad avere un conto pieno e 2 vuoti, quindi si rende sempre necessario avere delle cifre disponibili da depositare sui conti vuoti in attesa di incassare le scommesse vinte.

A parte di questi problemi ci pensano delle società che si occupano di comunicare, in maniera tempestiva, le sure bets sulle quali puntare ai propri iscritti.
Ovviamente non sono servizi gratuiti ma in abbonamento. Una di queste, che offre anche un programma demo da scaricare gratuitamente, è ARBseek. Sicuramente è da provare, magari provando insieme ad alcuni amici per dividere le spese.

Segnalo anche 2 agenzie di scommesse sportive che attualmente offrono degli ottimi bonus all'atto dell'iscrizione:

BETTER 25€
UNIBET 50€

A questo punto non mi resta che augurarvi buone scommesse!

...e vi invito sempre a postare i vostri commenti per integrare quanto scritto o per dare i vostri consigli a tutti i lettori!

giovedì 6 novembre 2008

Barack Obama: Yes, You Can!

Barack Obama ce l'ha fatta!
Obama ha vinto con una larga maggioranza e nel resto del mondo in gran parte speravamo che fosse lui a vincere, ho pensato che anche solo col pensiero anche noi, cittadini non-americani, abbiamo votato per lui.

Tutto ciò mi fa pensare ad una frase detta da Lorenzo Cherubini, che tutti conosciamo come Jovanotti, che sosteneva che il Presidente degli Stati Uniti ricopre un ruolo talmente importante, non solo per il suo Paese ma anche per il resto del mondo, che dovrebbe essere eletto da tutti gli abitanti della Terra.

Gli avvenimenti che negli ultimi tempi hanno investito l'economia mondiale ci hanno fatto capire quanto ci toccano da vicino le decisioni prese dagli Stati Uniti, ecco perchè riponiamo tante speranze nell'elezione di Obama.

E' incredibile come ancora oggi possa esistere il "sogno americano".
In un Paese dove i neri erano degli schiavi, dove hanno subito le umiliazioni peggiori, dove venivano trattati come nemmeno le bestie venivano trattate, sono riusciti, dopo anni di duri sacrifici, lottando fino all'ultimo respiro, ad ottenere quei diritti che dovrebbero appartenere a tutti gli esseri umani, indipendentemente dal colore della pelle, ritagliarsi il loro posto nella società fino ad arrivare ad avere un loro rappresentante alla guida di quello stesso Paese.

Ecco perchè esiste questo sentimento comune che ci ha spinto a tifare per lui, perchè Obama non rappresenta solo la speranza, ma anche l'impegno e il sacrificio di uomini coraggiosi che prima di lui hanno dato anche la vita affinchè oggi potessimo assistere a tutto questo!
Barack Obama è uno schiaffo morale ad ogni forma di razzismo e a quello stesso Ku Klux Klan che in passato ha ucciso tanti essere umani solo perchè Dio li aveva fatti di un colore diverso dal loro.

Questo è Barack Obama!

Ma dal prossimo anno alle parole dovranno seguire i fatti! C'è tanto da fare e tanto da sistemare!
8 anni di disastri non possono essere risolti in poco tempo e lui ha il dovere di trovare delle soluzioni. E' necessario che gli venga dato del tempo e lui dovrà dimostrare che la scelta fatta dagli elettori, e non solo, è stata quella giusta.

Obama, We Trust You! Never give up!