martedì 20 gennaio 2009

Il giuramento di Barack Obama

Adesso Barack Obama è ufficialmente il 44° presidente degli Stati Uniti d'America.
Ogni presidente, per tradizione, ha la facoltà di prestare giuramento su una bibbia che per lui ha un valore particolare, Obama ha scelto la bibbia che è appartenuta a Lincoln per dire le 39 parole che formano il giuramento con cui il presidente degli Stati Uniti neo eletto giura di difendere la costituzione.

“Io, Barack Hussein Obama, giuro solennemente che eserciterò lealmente l’incarico di presidente degli Stati Uniti ed eserciterò le mie capacità al massimo per preservare, proteggere e difendere la Costituzione degli Stati Uniti”.

A seguito del giuramento Obama ha tenuto un discorso di 18 minuti dove ha ribadito i "cavalli di battaglia" della sua campagna elettorale, ha ricordato i padri fondatori, tutti quegli uomini che sono morti per difendere la libertà dei cittadini americani e non solo.
Il sistema sanitario, la crisi economica, la disoccupazione, la guerra in Iraq questi saranno alcune delle sfide che Obama dovrà affrontare e che intende vincere.

"Un uomo, il cui padre 60 anni fa non sarebbe stato servito nemmeno nei bar, oggi è diventato presidente e può prestare il giuramento più solenne" credo che questa sia la frase più significativa del discorso di Obama che racchiude il cambiamento e il momento storico che stiamo vivendo con la sua elezione.

IL GIURAMENTO


IL DISCORSO

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Confido molto in Obama. Speriamo bene!

Mitobobo Essel ha detto...

Speriamo bene... :=)